Superare 4 sfide chiave della forza lavoro multigenerazionale

ThrivingTalents ha una grande esperienza nell'aiutare a motivare dipendenti millenarisoprattutto nelle vendite. Si sono offerti di condividere le loro intuizioni con la nostra comunità; li ringraziamo per la volontà di restituire e condividere le loro intuizioni su come motivare i dipendenti millennial.

--

Mentre una forza lavoro multigenerazionale ha dei benefici fantastici, può anche creare delle sfide nel trovare stili e approcci di lavoro comuni.

Mentre i millennial continuano ad entrare nella forza lavoro, le organizzazioni non possono abbandonare la vecchia generazione; tutti devono andare avanti insieme. Lavoratori più giovani e lavoratori più anziani che lavorano insieme, creando un ambiente di lavoro più prospero e più produttivo.

Ecco le quattro sfide che vediamo più spesso negli uffici intergenerazionali.

Cultura del lavoro

Ciò che viene in mente alle giovani generazioni quando sentono "cultura del lavoro" oggi sono i biliardini e le regole di lavoro flessibile in ufficio. È bello averli in ufficio per stimolare la felicità dei vostri dipendenti, ma questi vantaggi non definiscono necessariamente la cultura del lavoro.

I datori di lavoro devono stabilire il tono sul posto di lavoro perché il modo in cui ricevono la cultura aziendale influenzerà l'intero business, non solo uno o due dipendenti. Essere severi in ufficio può andare bene, ma non celebrare i propri dipendenti può causare danni al loro morale.

Considerate la possibilità di ospitare eventi aziendali e happy hour e di celebrare occasioni gioiose - questi sono ottimi modi per crescere tutti insieme.

Interazione e impegno

Abbiamo tutti sentito parlare delle differenze negli stili di comunicazione tra lavoratori anziani e giovani:

  • La generazione Y sta inviando sms e messaggi istantanei, oltre a twittare.
  • I GenXers preferiscono le email e le telefonate.
  • Aggiungendo al mix la generazione Z, si ottiene un uso informale del linguaggio, emoji e colloquialismi che portano a un fallimento della comunicazione.

"Capire ciò che le persone apprezzano e ciò che le motiva rende molto più facile comunicare le aspettative di lavoro, offrire il giusto tipo di supporto o anche fare aggiustamenti che si adattano meglio alle prestazioni di un team" ha detto Amy Casciotti, vicepresidente delle risorse umane alla TechSmith Corporation.

Per migliorare ulteriormente le comunicazioni del tuo team, gli esercizi di team-building faccia a faccia possono abbattere le barriere che influiscono sulle interazioni virtuali e fisiche.

Cattivo stereotipo

I baby boomer sono fissati nei loro modi e possono essere testardi, rendendo difficile per i millennial e la Gen Z non criticarli. Giusto?

Fate attenzione a non generalizzare sulla base di questi stereotipi generazionali; sono difficili da superare, possono distruggere la cultura aziendale e ridurre la produttività.

Siate attenti agli ostacoli che creano incomprensioni, giudizi errati e così via. Quando si gestisce una forza lavoro multigenerazionale, incoraggiare la collaborazione tra persone di età diverse può portare a risultati più sani.

Tradizioni di lavoro

Le nostre aspettative sul posto di lavoro probabilmente varieranno tra questa forza lavoro multi generazionale. I leader, e le aziende per cui lavorano, beneficeranno quando accetteranno e permetteranno ai loro dipendenti di lavorare secondo i loro stili e riconosceranno la loro produttività.

Ogni gruppo di età deve offrire apertura e flessibilità per far progredire la forza lavoro multigenerazionale.

Michael Teoh e Nathaniel Thomas
Michael Teoh e Nathaniel Thomas

MICHAEL TEOH aiuta i manager delle aziende di 41 paesi a strategizzare e motivare i loro team di vendita per persuadere e vendere meglio alla crescente generazione di consumatori Millennials. Il suo lavoro è stato presentato alla CNN e alla BBC, ed è il co-autore di Potential Matrix (www.potentialmatrix.com). Parla di "Everything Millennials" alle aziende Fortune 500 a livello globale, derivante dalla sua esperienza professionale diversificata nella consulenza gestionale, nel branding, nel marketing giovanile e nel governo. La sua esperienza nel segmento dei consumatori e dei dipendenti Millennials gli ha procurato numerosi riconoscimenti nel settore; riconosciuto come giovane imprenditore malese dell'anno nel 2019 e la voce n. 1 nella lista delle 100 persone da seguire su LinkedIn in Malesia nel 2020. Si connette con le persone su LinkedIn e può essere raggiunto tramite la sua e-mail all'indirizzo [email protected] 

NATHANIEL THOMAS è uno stratega della comunicazione con Thriving Talents, una premiata azienda di sviluppo dei talenti in Malesia, che concentra i suoi servizi di consulenza e formazione per migliorare la motivazione, la produttività e l'efficacia della generazione dei Millennials. Nathaniel ha affinato il suo marketing e le sue comunicazioni su diverse campagne pubbliche e progetti di pubbliche relazioni, in precedenza con il Ministero del Marketing.Asia, dove ha lavorato con marchi leader nell'educazione e acquisizione di nuovi clienti, promuovendo allo stesso tempo opere di RSI. È un appassionato batterista, e spesso lo si può trovare ad esibirsi in concerti nel paese. Tuttavia, dedica la maggior parte del suo tempo agli eventi di beneficenza per raccogliere fondi per i bisognosi e intrattenere le persone. 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.